Ti racconto lavorare in SIA: Intervista a Davide Cristiano

28/02/2017


Di cosa ti occupi?

Faccio parte della struttura di Product Management della service line Pagamenti. La service line è una struttura tecnica che tramite i gruppi di analisi funzionale, test e sviluppo si occupa di gestire e sviluppare servizi di pagamento per banche, corporate e pubbliche amministrazioni. Come Product Manager sono responsabile del “portafoglio” di alcuni servizi relativi a diverse tipologie di pagamenti: dei tributi alle pubbliche amministrazioni, buoni pasto cartacei ed elettronici, ticket e abbonamenti per il trasporto urbano. La mia attività si traduce nel gestire le diverse fonti di costo, come fornitori ed attività ad investimento, nella gestione della pre-vendita e del marketing di prodotto, nel garantire la crescita di ricavi richiesta dagli obiettivi aziendali.

Quali competenze hai acquisito in SIA?
La mia attività mi tiene in costante contatto con varie strutture sia interne che esterne. Questo scambio mi ha sicuramente aiutato a sviluppare e incrementare quelle che, in gergo manageriale, sono dette soft skills: competenze di tipo trasversale come il problem solving, l’efficacia relazionale, la capacità di pianificazione. Contemporaneamente, la mia professione richiede il monitoraggio del contesto nel quale si inseriscono i servizi che gestisco, ciò richiede un aggiornamento continuo sull’evoluzione del mercato dei pagamenti, dei competitor, del quadro normativo e delle evoluzioni tecnologiche.
Tutto ciò fa sì che il mio bagaglio di conoscenze sul mondo dei pagamenti si arricchisca di più, giorno dopo giorno.

L’azienda sostiene la tua crescita professionale?
La sostiene con una formazione continua e specifica sulle attività previste nel mio ruolo. SIA inoltre mi consente di arricchire il mio bagaglio di competenze anche con corsi di respiro più ampio rispetto a quei temi invece direttamente collegati alle mie attività.

Cosa significa lavorare per l’innovazione tecnologica?
Il futuro di un’azienda passa per la sua capacità di adattarsi al cambiamento e alle innovazioni. Lavorare per l’innovazione tecnologica significa stimolare al cambiamento chi per abitudine fa le cose sempre in un determinato modo e a farle in modo nuovo e diverso, che porta un beneficio spesso inatteso. Questo concetto, calato nella quotidianità del mio ruolo, significa far evolvere i servizi considerando sia le evoluzioni tecnologiche, sia le evoluzioni del contesto competitivo, sia l’evoluzione dei comportamenti degli utenti finali.

Quali sono le tue aspirazioni professionali?
Sicuramente crescere nel ruolo che ricopro al momento in termini di responsabilità. In un futuro, una volta acquisita la giusta seniority, aspiro a ricoprire una posizione manageriale.

Tags
lavoro

PROSSIMI EVENTI

30
Mar
Finance&Consulting
Venezia
31
Mar
Rifai il look al tuo CV
in diretta streaming
05
Apr
Bio Pharma Day
Milano
05
Apr
Job@Units Career Day
Trieste