Prepara al meglio la tua carriera internazionale: le 5 parole da evitare quando si scrive un CV in inglese

05/09/2017


Prepara al meglio la tua carriera internazionale: 
le 5 parole  da evitare quando si scrive un CV in inglese.

Il Curriculum Vitae ha un ruolo fondamentale nella fase di ricerca del lavoro poiché rappresenta il proprio biglietto da visita, per questo motivo bisogna prestare molta attenzione durante la fase di stesura, specialmente quando bisogna farlo in lingua straniera.

Se state pensando di candidarvi per un lavoro in un paese madrelingua inglese, quando vi troverete a scrivere il vostro CV, dovrete tenere conto innanzitutto delle differenze tra il CV inglese e quello italiano. Nel CV in inglese non bisogna inserire la propria foto, e in secondo luogo dovrete utilizzare un linguaggio appropriato, per esempio.

A tal proposito gli insegnanti del corso di Business English di Kaplan International ci hanno aiutato a individuare le 5 parole da evitare quando si scrive un CV in inglese.

1. Motivated
I recruiters danno per scontato che un candidato sia motivato, per il semplice fatto abbia impiegato il proprio tempo per inoltrare la propria candidatura. Inoltre, sebbene questa parola mostri la propria passione ed entusiasmo, può risultare un po’ troppo vaga. È meglio riportare degli esempi che mostrino il vostro interesse; ad esempio elencando gli aspetti dell’azienda che vi hanno ispirato e spinto a candidarvi. Questo dimostrerà che non solo avete ricercato informazioni sull’azienda ma che realmente volete entrare a far parte di quella realtà.

2. Creative
Non c’è nulla di sbagliato nell’essere creativi; anzi per ottenere determinati lavori la creatività costituisce un requisito fondamentale. Tuttavia, oggigiorno la maggior parte dei candidati vanta all’interno del proprio CV di essere creativo, e per questo motivo è meglio evitare l’utilizzo di questa parola. Un’alternativa potrebbe essere la parola “dexterous” (abile) perché è più specifica ed è in grado di mettere in evidenza le proprie problem solving skills. Inoltre, l’utilizzo di questa parola mostra una buona padronanza della lingua e un buon vocabolario.

3. Extensive experience
Bisogna stare molto attenti quando si vuole parlare delle proprie esperienze passate, perché se da un lato aver accumulato svariate esperienze nel settore, potrebbe farvi apparire come candidati qualificati per la posizione, dall’altro potrebbe dare l’idea che non siete in grado di lavorare a lungo nello stesso ambiente, ma siete maggiormente propensi a passare da un lavoro all’altro. La cosa migliore da fare in questi casi è indicare soltanto le esperienze acquisite in passato rilevanti per la posizione per cui ci si sta candidando.

4. Dynamic
Questa è un’altra di quelle parole che non esprime qualcosa di concreto. Scrivere che si è dinamici senza aggiungere una spiegazione o riportare qualche esempio non apporta alcun valore aggiunto al proprio CV. Piuttosto è meglio utilizzare un linguaggio più specifico ricorrendo ad esempio ad aggettivi come “diligent” o “resourceful”, ponendo l’accento sul proprio essere un gran lavoratore capace di adattarsi a ogni cambiamento o situazione.

5. Successful
Molti candidati utilizzano questa parola in modo tale che i recruiters sviluppino un’opinione positiva. Se da un lato affermare di essere una persona di successo nel proprio settore vi renderà il candidato ideale, dall’altro potrebbe farvi risultare un po’ troppo arroganti. In alternativa potrete ricorrere alla parola “top-performing” che mostra come durante le vostre precedenti esperienze avete avuto successo, senza però apparire troppo pretenziosi.

Infine, ricordatevi di utilizzare sempre un linguaggio chiaro, semplice e tecnico; di parlare di esperienze concrete e non di idee astratte. Che è meglio utilizzare i verbi alla forma attiva perché più immediati e in grado di trasmettere l’immagine di una persona attiva, motivata, intraprendente, e parole come: achievement, active, developed, impact, individual, planning, skills.

Preparati al meglio alla tua carriera internazionale, contatta il consulente Kaplan e ricevi gratuitamente maggiori informazioni sull’offerta formativa.