Mondo Finance: quali sono le professioni ricercate nel 2018?

12/12/2017

Ecco le previsioni di KELLY SERVICES ITALIA sulle professioni più ricercate nei settori ASSICURATIVO, BANKING E FINANCE 

Kelly Services, leader mondiale nella consulenza per le risorse umane, che offre su scala globale servizi di outsourcing, HR, somministrazione e full-time placement, presenta le figure più ricercate in ambito Finance, Banking e Insurance. Dopo un periodo di crisi profonda attraversata negli scorsi anni, questi settori stanno vivendo un momento positivo: molte aziende stanno ricercando figure specializzate, in grado di rilanciare gli affari nel medio e lungo termine e che dimostrino di avere le capacità per capire e saper gestire la complessità del business. Non è altrettanto semplice, però reclutarle.

Quali le professioni nel SETTORE ASSICURATIVO?

  • Claims Role - È il Liquidatore di sinistri. Ha la responsabilità di valutare, negoziare, liquidare e gestire i sinistri. Fondamentale l’approccio fortemente imprenditoriale per aumentare efficacia ed efficienza della gestione sinistri. Sono consigliabili studi economici e/o giurisprudenziali. Rispondono al Responsabile del Dipartimento. Lo stipendio varia  a seconda dell’esperienza, a partire da 30.000€ con 2/5 anni fino ad superare i 40.000€ con oltre 10 anni di esperienza.
  • Underwriting Role - Si tratta di una figura complessa e molto ricercata. All'interno della Direzione o della Gerenza della Compagnia si occupa della valutazione e dell’assunzione del rischio. Mente analitica, eccellenti capacità di negoziazione e comunicazione unite a studi economici e/o giurisprudenziali sono le carte vincenti per intraprendere questa carriera. L’Underwriting risponde al Responsabile del Dipartimento e ha una retribuzione di 30.000€ con 2/5 anni fino ad superare i 40.000€ con oltre 10 anni di esperienza.

 

Quali le professioni nel BANKING?

  • Un settore che sta tornando in auge, dove si vive un insolito dinamismo, è quello dell’Asset Management e del Wealth Management. Si tratta di professionisti che si occupano della gestione di patrimoni istituzionali e privati, offrendo consulenza sulla gestione del portafoglio. Sono necessari studi economici e grandi capacità relazionali oltre a un background in questo settore, dove si iniziano a muovere i primi passi subito dopo la laurea per arrivare a posizioni senior. Lo stipendio varia dai 40.000€  fino a superare i 100.000€ in base all’esperienza ed al portafoglio gestito.
  • Gestori Corporate Sono professionisti con grandi capacità relazionali e con background economici che lavorano all’interno di Istituti bancari o Società finanziarie che si rivolgono alle corporate. Coordinano e consigliano le corporate nella gestione dei propri asset e dei propri patrimoni. Sono richiesti studi economici, finanziari con focus nel settore bancario. Riportano al Responsabile Corporate e lo stipendio varia dai 40.000€ ai 75.000€ in base all’esperienza.

 

Quali le professioni nel FINANCE?

  • L’accountant è la figura del contabile che si occupa della registrazione di tutte le transazioni economiche di un'azienda, ad essere maggiormente richiesta. L’accountant riporta al Responsabile Amministrativo o al Supervisore del team del dipartimento contabilità. I suoi compiti possono variare molto a seconda delle dimensioni dell'azienda presso cui lavora. Studi? Laurea in economia. Lo stipendio può variare da 26.000€ a 30.000€ per figure con almeno 2/5 anni di esperienza.
  • Il Credit specialist risponde direttamente al Credit Manager. Si occupa delle attività amministrative (analisi e gestione del flusso finanziario) e operative legate al credito, dalla gestione alla riscossione credito. Studi? Oltre a una laurea in materie economiche, è necessaria un’approfondita conoscenza di Excel. Lo stipendio può variare da 30.000€ a 40.000€ per figure con almeno 5/10 anni di esperienza.
  • Il Controller si occupa di controllo di gestione, dell’interpretazione e della valutazione delle attività aziendali attraverso analisi e reporting. È responsabile, dunque, di tutte quelle attività che permettono di mantenere costante il monitoraggio della ‘performance’.  Risponde al Finance Manager (Responsabile amministrativo) o CFO o Group Controller in caso di riporto sull’estero. Non esiste un indirizzo di laurea preciso, ma deve avere sicuramente una forte valenza economica e delle solide competenze contabili, oltre all’approfondita conoscenza dell’Excel. Lo stipendio può variare da 35.000€ a 40.000€ per figure con almeno 2/5 anni di esperienza.
  • Consolidation & Reporting Manager è una figura senior che si trova in aziende strutturate. Si occupa di consolidare i dati di bilancio, facendo reporting verso la direzione e/o l’Internazionale. Studi? Oltre alla laurea in materie economiche, deve avere una competenza linguistica e un background di esperienze pregresse, unitamente a un’approfondita conoscenza di Excel e aver già lavorato su gestionali (Sap, Oracle). Risponde alla figura apicale italiana CFO/ Finance Manager oppure al Controller straniero. Lo stipendio può variare da 60.000€ a 70.000€.