Le lingue più utili da studiare (oltre all'inglese) per trovare lavoro

21/12/2016


Parlare fluentemente una o più lingue straniere è ormai una delle competenze fondamentali nel mondo del lavoro.

L’inglese, sebbene sia una sorta di lingua franca parlata in tutto il mondo (o forse non più?), spesso non basta per comunicare in tutti i contesti lavorativi, soprattutto in settori come il turismo o il commercio internazionale.

Ma inglese a parte, per noi italiani, quali sono le lingue più parlate e utili per trovare lavoro?
Cercheremo di rispondere alla domanda assumendo il punto di vista di chi vorrebbe scegliere una seconda lingua straniera dopo l’inglese ma non sa verso quale orientarsi.

Tutte le lingue straniere possono tornare utili e ci sono tanti motivi per imparare un'altra lingua ma se lo si fa per lavoro, allora risulta utile tentare un’analisi razionale e fattuale.
I criteri utilizzati per determinare le lingue più parlate e utili per un italiano: esistono 3 criteri principali per determinare l’importanza di una lingua da imparare:
> Diffusione nel mondo
> Interesse dal punto di vista economico-politico
> Vicinanza geografica

Secondo il volume Ethnologue di M. Paul Lewis, la top 10 delle lingue più parlate da madrelingua nel mondo include il cinese (inteso come insieme dei 12 idiomi parlati in Cina), lo spagnolo, l’inglese, l’arabo, l’hindi, il bengali, il portoghese, il russo, il giapponese e il tedesco. Per il secondo criterio, ci serviremo delle statistiche ufficiali del Ministero dello Sviluppo Economico (paesi con i quali l’Italia ha maggiori scambi commerciali) e per il terzo, qualche basilare nozione geografica facilita il compito.
(continua...)

L'articolo completo lo trovi su www.careerdirectory.it/flippingbook/#lingue

PROSSIMI EVENTI

28
Apr
Rifai il look al tuo CV
online ore 15
03
Mag
Discover MAIB
Webinar On-line, ore 14.30
10
Mag
Career Day - Ancona
Ancona
23
Mag
Bio Pharma Day - Firenze
Firenze